Rime e Storie

sep_06
sep_06

rime a distanza e storie in sichitanza 

FAVOLE E RACCONTI

16/04/2019, 22:23

favole famose



IL-PICCOLO-PRINCIPE-IN-VERSI-(PER-I-PIU’-PICCINI)---VII-EPISODIO:-IL-GEOGRAFO


 



Il seguente pianeta era maestoso,
dieci volte maggior del precedente 
Guardava il principino timoroso 
di fare un altro incontro deludente. 

Stava seduto a un tavolo un signore
che quando vide il principe arrivare
pensò che fosse un esploratore
"Da dove vieni?"-  Prese a borbottare.

Invece di rispondere a quel vecchio,
gli chiese: "ma che cosa fate qua?"
"Un geografo io son; studio parecchio
I fiumi, i mari, i monti e le città"

Sul tavolo seduto ad ascoltare,
trovando tutto molto interessante
il principe comincia a indagare 
su quel pianeta bello e così grande.

"Io dal mio scrittorio mai mi muovo,
aspetto che passi qualche esploratore
che mi racconti qualcosa di nuovo
che io trascriverò nel mio librone.

Parlami dunque tu del tuo pianeta.
Io sono proprio qui ad annotare
Ogni informazione tua concreta
Che in base ai tuoi ricordi mi puoi dare."

"Nel mio pianeta ci sono tre vulcani,
due sono accesi e uno invece è spento
che io rassetto con queste mie mani
e c’è un bel fiore che mi fa contento."

"A me non interessa proprio il fiore,
ma sol le cose che posson durare.
Il fiore nasce e poco dopo muore
Come le cose effimere scompare."

"Effimero è il mio fiore e delicato,
per difendersi ha solo quattro spine."
Al pensiero di averlo abbandonato
fu preso da un dolore senza fine.

31/03/2019, 20:33

favole famose



IL-PICCOLO-PRINCIPE-IN-VERSI--(PER-I-PIU’-PICCINI)---VI-EPISODIO:-IL-LAMPIONAIO


 




"Un pianeta piccolo come il mio!"
pensò atterrando dopo un altro volo
come dev’esser triste lo so io
starsene in poco spazio tutto solo.

Infatti c’era solo un lampionaio
che stava ritto accanto ad un lampione 
Ma che mestiere duro, un vero guaio 
spegner e accenderlo in continuazione.

"Io non dormo mai caro bambino
perché questo pianeta gira in fetta;
ogni minuto è sera ed è mattino.
è questa la consegna che mi aspetta." 

"Quest’uomo non è ricco nè potente,
da tutti gli altri forse è disprezzato
non si ritiene bello e intelligente
e pensa proprio d’esser sfortunato.

Ma è serio più di  quelli che ho incontrato
perché non pensa di continuo a sé;
 potrebbe esser  l’amico che ho cercato
che e’ ricco di tramonti più di me.

Ma non c’è proprio posto per due qua
è necessario che io me ne vada!"
Così rammaricato  se ne va,
riprende sospirando la sua strada.

17/03/2019, 22:41

favole famose



IL-PICCOLO-PRINCIPE-IN-VERSI--(PER-I-PIU’-PICCINI)---V-EPISODIO:-L’UOMO-D’AFFARI


 



Il principe pensava lungo il viaggio:
"Anche questo è un tipo proprio strano;
trovo conveniente ed anche saggio
spostarmi nuovamente più lontano"

"Buongiorno " - disse appena fu arrivato
"Buongiorno" - fu la rapida risposta.
L’uomo d’affari era tutto occupato
a contare qualcosa senza sosta.

"Quindici più sette fa ventidue,
ventidue più sei fa ventotto;
fanno di milioni quasi due.
Non devi disturbare giovanotto"

"Ma cosa stai contando posso sapere?
Son mosche, api, oppure dimmi cosa?"
"Conto le stelle che tu puoi vedere
da più di cinquant’anni senza posa"

"Ma a che ti serve mai contar le stelle
sulle carte chino solo soletto?"
"Io mi sento d’esserne il padrone
quando poso le carte nel cassetto"

"Non sono le tue stelle un fazzoletto
Che puoi mettere al collo o regalare!"
"Proprio per questo basterà un brevetto
Per possederle ed amministrare".

"Io possedevo un fiore unico al mondo;
dovevo averne cura ed annaffiare.
Anche di tre vulcani io mi ricordo
che sempre mi toccava di spazzare"

"Io sono certo utile alla mia rosa
ed anche ai miei vulcani attivi e spenti!
Non riesco proprio capire  in che cosa
alle tue stelle utile tu ti senti?"

L’uomo aprì la bocca per un momento
ma rimase come un fungo fermo e muto.
Concluse il principino assai scontento
"Qui non mi fermerò neanche un minuto"


12314
Create a website