Rime e Storie

sep_06
sep_06

rime a distanza e storie in sichitanza 

FAVOLE E RACCONTI

23/12/2017, 18:45

fantasticherie



FAVOLE-ALLA-RINFUSA--V-EPISODIO:-IL-LUPO


 



          Lucignolo fu il primo a svegliarsi, quando il sole stava cominciando a rischiarare tutto.
Appena sveglio salì in cima ad una grande quercia e, guardando in tutte le direzioni, scorse un piccolo villaggio che non doveva essere lontano.
"Sveglia! - disse - muoviamoci!" "Dove andiamo?" - chiese Pinocchio ancora mezzo addormentato.
"Da qualche parte, tranquilli, seguitemi!" e Lucignolo comincio a camminare.
          Agli altri non restava altro che di seguirlo per cui si levarono in fretta e furia e con gli occhi semichiusi si misero in cammino.
Dopo circa mezz’ora ormai erano tutti svegli e in particolare, Cappuccetto Rosso si guardava intorno pensando fra sé e sé: "Questo posto non mi è nuovo".
E difatti, dopo qualche minuto si senti uno stridore di suoni scomposti: erano gli uccelli radunati per avvertire che proprio lì si stava aggirando il vecchio lupo.
"Il lupo! Deve esserci il lupo! - disse Cappuccetto Rosso cambiamo strada subito!"
"Ma che dici - la rincalzò Lucignolo - ci siamo qua noi, niente paura!"
"Io?" - chiese Pinocchio perplesso.
"Tu, tu, certo. Facciamo così: voi due - disse Lucignolo rivolto alle ragazze - nascondetevi in quella piccola grotta. Noi stiamo fuori ad aspettarlo".
"Va bene - dissero - faremo come dici"  e non si capiva chi delle due tremasse di più.
          Quando finalmente il lupo fece capolino, Lucignolo si trovava di fronte a lui a debita distanza ed appariva stranamente sicuro di sé.  
Il lupo invece era veramente malconcio e ormai avanti negli anni. ma, con la lingua penzoloni e le pupille rosso fuoco, avanzava mostrando, senza ombra di dubbio, quanto fosse bramoso di una nuova preda. Trovandosi davanti un giovane di quella stazza mai visto prima d’allora, cominciò a pensare come fare a catturarlo.
Fu Lucignolo allora a provocarlo: "Buongiorno - disse col suo solito tono sferzante - prova a prendermi se vuoi!" E scappo via confondendosi tra gli alberi. Il lupo cominciò a inseguirlo. Ogni tanto rientravano nella radura davanti alla grotta e le due ragazze, abbracciate l’una con l’altra, sbirciavano da una fessura per accertarsi, spaventatissime, che Lucignolo ce la facesse.
Lucignolo ce la faceva, eccome! Piuttosto era il lupo che ogni volta appariva sempre più ansimante, ma non smetteva di ringhiare  intenzionato a vincere la partita.
"E va bene - disse Lucignolo - dai, vieni a prendermi, sono qua" e, dicendo questo, piantò i piedi per terra con le braccia aperte.   
A queste parole Aurora chiuse gli occhi e abbracciò stretta stretta Cappuccetto Rosso la quale si domandava come mai Lucignolo stesse assumendo quella posizione.
Neanche lei riuscì a guardare mentre il lupo si lanciava verso Lucignolo. Se avesse guardato avrebbe visto che, un istante prima che il lupo si avventasse contro di lui, Lucignolo si spostò lasciando al suo posto Pinocchio che, immobile su un sasso, teneva le braccia esattamente nella stessa posizione.
Con tutta la sua forza il lupo avvinghiò con la bocca il braccio di Pinocchio ma, a quel contatto, tutti i denti si ruppero, uno dietro l’altro e il lupo si buttò a terra gridando, pazzo di dolore.
          Fu allora che Lucignolo gli si avvicinò di nuovo e gli disse: "Amico, mia madre mi dice sempre che c’è tempo per ogni cosa. Io non so che cosa significa. Ma so che è venuto il tempo che tu scompaia da questi posti se non vuoi fare una fine peggiore. Tutti questi uccelli che stanno a starnazzare, lo sai, no, che significa? Tra poco arriverà il cacciatore!"
"Che venga! Che venga! Lui che ha preso a proteggere quella bambina disubbidiente e vagabonda! Ma tu non mi sembri molto diverso! Tutti uguali questi giovani. Uno come quello però non l’avevo mai visto! Se avessi un’ascia saprei io cosa fare di lui! Mentre diceva queste cose il lupo si toccava la bocca dolorante e aggiunse: "Non potrò mangiare più nulla!"
"Ma che dici? - disse Lucignolo - c’è tanta erba spontanea che cresce nel mondo. Alla tua età ti conviene diventare vegetariano!"
"Io vegetariano? Piuttosto muoio" - disse il lupo ma, a sentire degli spari nelle vicinanze, si rialzò da terra e scomparve dalla loro vista.
Pinocchio allora si precipitò a chiamare le due ragazze. Il suo braccio riportava qualche piccolo buchino superficiale ma lui non sentiva nessun dolore.
"Forse sta arrivando il tuo amico cacciatore" - disse rivolto a Cappuccetto Rosso.
Ma questa lo stupì dicendo: "Per ora non ho voglia di rivederlo, voglio restare ancora un po’ con voi, amici".
          Lucignolo non poté fare a meno di abbozzare un sorriso nel sentirsi chiamare amico. "E allora andiamo - disse - il villaggio non deve essere molto lontano". (continua su: http://www.rimeestorie.it/favoleeracconti?art=19)


1
Create a website